Un Villaggio Lappone per eventi pre-natalizi esclusivi e indimenticabili

02 Ottobre 2017
  • Allestimento 1
  • Allestimento 2
  • Bozzetto
  • Allestimento 3

Alle aziende ticinesi che desiderano organizzare un evento prenatalizio fuori dall’ordinario o una cena aziendale indimenticabile, la LT3 Suisse di Chiasso – società specializzata nell’organizzazione “chiavi in mano” di eventi di ogni genere – ha concepito e creato il Villaggio Lappone. Si tratta di un apposito spazio, declinabile in molteplici allestimenti, in grado di adattarsi alla perfezione alle esigenze e alle situazioni più diverse: cene placées, cene a buffet, standing apéro, con o senza ballo. Perché oggi più che mai un evento, per colpire, deve stupire, sorprendere e, soprattutto, emozionare.

Per saperne di più abbiamo interpellato Paola Solari, Managing Director di LT3 Suisse.   

 

- Signora Solari, quali sono gli elementi che caratterizzano e connotano un evento di successo? “Direi uno su tutti: quando l’evento si rende memorabile e tutti lo ricordano – anche a distanza di tempo – come qualcosa di veramente unico!”.

- Perché, per ottenere un buon risultato, è consigliabile affidarsi a dei professionisti del settore ed evitare il fai da te? Perché questo è il nostro mestiere e abbiamo il dovere e la capacità di pensare a tutto in modo capillare e preventivo, di suggerire idee innovative e di successo, di curare ogni minimo dettaglio e, particolare non di poco conto, di avere strategie(piani B e C) in caso d’imprevisti. È fondamentale essere dotati di un ottimo spirito di collaborazione, avere la prontezza di capire le idee del cliente e di attuarle, alleviando le aziende da carichi di lavoro importanti che possono distoglierle dal proprio core-business e dall’operatività quotidiana”.

- Un evento che riveste un ruolo importante per le imprese - nell’ottica della valorizzazione e della fidelizzazione dei propri collaboratori - è rappresentato senza dubbio dalla cena natalizia aziendale. So che, a tal proposito, LT3 Suisse ha in serbo delle proposte a dir poco rivoluzionarie per il mercato ticinese… Ce ne può parlare? Sì, volentieri! Per le feste Natalizie abbiamo pensato di creare un Villaggio Lappone: una location che, prima d’ora, in Ticino non c’è mai stata! Mi riferisco ad un luogo che possa ospitare cene ed eventi aziendali  fino a 500 persone sedute; un posto magico e fiabesco, che rievochi la vera atmosfera del Natale. Da una parte creeremo un vero e proprio bosco, pieno di pini, di luci e di neve; dall’altra riprodurremo l’atmosfera che si respira all’interno di un cottage della Lapponia, con elementi in legno chiaro e pelli di pecora per la zona aperitivo. Avvolti nel tepore di un cottage, inebriati dal profumo dei pini, seduti su soffici pelli, gli ospiti ivi convenuti potranno gustare e apprezzare i piatti della cucina di un bravissimo chef, ascoltando musica dal vivo!

- Il concetto del Villaggio Lappone è declinabile in svariati allestimenti: ogni azienda può trovare la formula giusta e più consona alle proprie esigenze e aspettative… “Certamente! Abbiamo elaborato e messo a punto delle proposte per cene a tavola, con tovaglie bianche e candelabri; ma anche per cene itineranti, cene a  buffet e persino per un grande cocktail in piedi con musica dal vivo e persone che ballano, trasformando il villaggio in una discoteca! Pensate, abbiamo già ricevuto – da parte di un’azienda – la richiesta di organizzare un team building nel pomeriggio…”.

- E a livello di budget? Sono previste proposte a scalare? “La realizzazione del Villaggio Lappone  è molto costosa. Per il Ticino – ma penso per l’intera Svizzera – costituisce una location unica ed esclusiva: al momento non sono previste proposte a scalare, ma ricordo che possiamo personalizzare l’evento per ogni singola azienda. Se un’azienda ha molti ospiti, diciamo dai 200 in su, il costo diventa davvero molto competitivo!”.

In quali date sarà possibile riservare il Villaggio Lappone? “Per quest’anno la riservazione sarà possibile tra il 15 e il 22 dicembre: ci rendiamo conto che i giorni disponibili non sono tantissimi, ma è altrettanto vero che eventi di questo tipo spesso e volentieri vengono pianificati con molti mesi di anticipo. Penso quindi che, molto probabilmente, riceveremo prenotazioni soprattutto in ottica 2018… Tra un anno potremo certamente disporre di un maggior numero di date!”.