Consulenze energetiche

Un mondo in transizione

Per più di un secolo il mercato dell'elettricità è stato retto da un sistema basato su grandi unità di produzione centralizzate e su una distribuzione decentrata.
Questo modello ha impedito il pieno dispiegarsi della liberalizzazione del mercato, in quanto la leadership ha continuato ad essere detenuta da medi e grandi oligopolisti, che controllavano la produzione.

Il sostegno garantito dagli Stati alle energie rinnovabili e all'efficienza energetica, ha finalmente permesso a questo mercato di uscire dalla nicchia in cui era confinato per diventare un'industria di massa. Ciò ha determinato una drastica riduzione dei prezzi, in modo che i costi di produzione hanno raggiunto la "grid parity" per l'utente finale.    

Questa evoluzione apre la strada ad una maggiore autonomia nella definizione delle stretegie di approvvigionamento energetico da parte dei singoli (tramite un mix di produzione propria e di approvvigionamento; la creazione di centrali virtuali; la riconciliazione locale dei profili di produzione e consumo, ecc.), creando le condizioni per un pieno dispiegarsi della liberalizzazione dei mercati.

Non ci sono convenzioni al momento